emozioni

Fluire con le Emozioni

Ti sei mai chiesto cosa sono le emozioni?

 

Che cosa rappresenta per te un’emozione?
Quella sensazione che pervade il tuo corpo, che a volte ti riempie di gioia ed energia e altre volte ti debilita a tal punto da farti totalmente perdere la voglia di andare avanti.

Quante volte l’hai provato?

Il corpo che si tende, il respiro che si affanna, la mente che si annebbia … situazioni comuni a tutti. E già.. Provi a trovare delle soluzioni e non ci riesci. I tuoi pensieri sono troppo irrequieti, brancoli nel buio senza meta. Che disperazione!!!

Mi rendo conto di quanto le tue giornate siano molto impegnative e so anche che fai del tuo meglio per stare bene con te stesso e con gli altri.

Ora ti chiedo di fermarti un istante… guardati intorno… che cosa vedi? Che cosa senti? Che cosa percepisci? Quante volte ti soffermi ad ascoltare il respiro della vita, i suoni del mondo?

Il corpo, attraverso il suo modo di muoversi, esprime la nostra personalità, la nostra storia, il nostro modo di essere. Sei d’accordo che un corpo rigido e separato dalla capacità di percepire non sia in grado neanche di sentire le emozioni che lo attraversano?

Quale gioia quando tutto fluisce, senti che le cose hanno un senso, che la vita va nel verso giusto. Bello vero?emozioni

Le emozioni alla fine sono energia in movimento e ci chiedono solo di poter fluire liberamente. Tutto qui.

Detto cosi’ sembra cosi’ facile… Allora, perchè non accade nella tua quotidianità? Cosa te lo impedisce?

Nei miei seminari di Emotional Gym, quando gli allievi attivano il tremore spontaneo, molte volte si libera una tale quantità di energia da divenire palpabile, che satura totalmente l’ambiente e io ho la fortuna di poter assistere a questa liberazione, di percepire insieme a loro questo senso di libertà interiore che si esprime con forza e inizio a vibrare con il gruppo.

E’ in quel momento che si crea spazio per la gioia, la mente si placa, il corpo si ricarica. Ecco qual’è la forza delle emozioni: un terremoto che ci attraversa con la forza di un fiume in piena. Per realizzare ciò, il corpo deve lasciarsi andare, la mente deve smettere di controllare, l’anima deve poter ballare e cantare, gridare la sua verità!!!

Ora ti chiedo di sperimentare anche solo per un momento…

Chiudi i tuoi occhi e cerca dentro di te un ricordo di quando eri bambino, di quando vivevi pienamente le tue emozioni. Che cosa vedi? Che sensazioni provi? Respira, respira liberamente in questo ricordo. Assapora la sensazione nel tuo corpo. Continua a respirare. Nota i particolari dell’immagine, i colori, gli odori o i profumi, i suoni o le voci, sei pienamente associato e identificato con questo ricordo. Come ti senti? Come sta il tuo corpo? Che cosa ci vorrebbe per poter vivere ogni giorno questo senso di leggerezza?

Richiama più e più volte questo ricordo in modo da poterti nutrire con quello che hai sempre saputo fare e che adesso hai solo messo un pò da parte.
Fai tue tutte queste sensazioni affinché il tuo corpo si renda conto che tu gli vuoi bene.
Sii grato ogni giorno di avere un corpo perché è grazie a lui se puoi muoverti nel mondo e stupirti in ogni istante, provare emozioni.
Onoralo come se fosse un tempio all’interno del quale ti inchini al divino che c’è in te.

Un abbraccio

 

Roberto Elos, osteopata ed ideatore del metodo EMOTIONAL GYM

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *