Composition with cosmetic clay for spa treatments, on palm leaf background

L’argilla: cicatrizzante e antinfiammatorio naturale

Delle molteplici virtù dell’argilla, questa preziosa sostanza di cui abbiamo parlato nel precedente post per il suo utilizzo in bioedilizia, l’uso più comune è in ambito cosmetico.

Esistono diversi tipi di argilla, quella rossa, bianca e verde tra le più comuni, ma anche gialla, beige, blu e grigia,  ognuna con proprietà specifiche.

Vediamo nel dettaglio come viene applicata.

 

L’argilla in ambito cosmetico

Principalmente l’argilla viene sfruttata per il suo potere di antinfiammatorio e cicatrizzante naturale e in particolare per maschere di bellezza.

Avendo la proprietà di assorbire le tossine e purificare la cute come antinfiammatorio è indicata per la cura di acne, eczemi, allergie, punti neri e scottature. Questo preparato dermocosmetico ammorbidisce e leviga la pelle producendo anche una leggera esfoliazione e stimolando il microcircolo.

Come anticellulite e antismagliature viene usato per impacchi su gambe, cosce, glutei o pancia ma è utilissimo anche per la preziosa proprietà antirughe, utilizzato sottoforma di maschere viso.

 

argilla usi e proprietà

 

Argilla per il benessere e in cucina

Argilla contro il gonfiore addominale

Nota per le sue capacità di assorbire i gas intestinali viene largamente usata sottoforma di compresse ad uso interno che permettono la diminuzione della sensazione di gonfiore con un conseguente alleggerimento della tensione addominale. In particolare il risultato ottimale si ottiene con l’argilla bianca che è ricca di sali minerali, silice e alluminio che hanno la proprietà antifermentativa.

Argilla come cicatrizzante e deodorante da utilizzare per la persona, ma anche in cucina.

Grazie alle proprietà antisettiche e battericide, l’argilla può essere usata sulle ferite come cicatrizzante naturale. Ma anche come deodorante, per la persona così come per contrastare gli odori in cucina.

argilla e oli essenzialiMescolando 4 cucchiai di argilla verde ventilata con 20 gocce di olio essenziale, per es. di limone, in un barattolo, si otterrà un potente antiodore che si conserva a lungo, da usare per lavare le mani contro gli odori ostinati di aglio e cipolla

E’ inoltre un detossificante naturale: avendo proprietà chelanti, che permettono di catturare sostanze dannose per il corpo può essere anche impiegata per lavare frutta e verdura.

Lasciate a bagno per qualche minuto in acqua e argilla (un cucchiaio per ogni litro d’acqua), l’azione detergente fa sì che vengano eliminati i residui di pesticidi e altre sostanze pericolose. Dopo l’ammollo, è necessario risciacquare bene i vegetali.

L’argilla come polvere detergente

Messa sulla spugnetta bagnata e passata sulle superfici e poi risciacquata, l’argilla risulta efficace anche per lavare il lavello, il piano cottura o lavoro, pentole e stoviglie delicate.

 

Maschera di bellezza

maschera-viso-anti-age argillaVediamo nel dettaglio come preparare una maschera di bellezza, anche in base alle proprietà dei differenti tipi di argilla.

Argilla verde: acne. Azione depurativa profonda.

Argilla bianca: pelli sensibili. Azione emolliente e lenitiva adatta a pelli sensibili.

Argilla rossa e rosa: tono per pelli stanche e opache. Azione detergente e tonica.

Betonite, caolino e terra di Fuller: pelli acneiche e seborroiche.

 

Preparazione

Mescolare con un cucchiaio di legno in un contenitore di plastica o ceramica (evitando quelli in metallo) la pasta d’argilla con dell’acqua. Eventualmente si può arricchire l’impasto con miscele di oli essenziali. E’ preferibile attendere almeno una decina di minuti prima di mescolare, in modo tale che l’argilla possa inglobare lentamente il liquido. L’impasto deve risultare denso ma spalmabile, non troppo fluido.

Il composto così pronto può essere applicato sul viso precedentemente deterso con cura con acqua tiepida e struccante e asciugato bene.  Si può utilizzare un pennello o le dita e si procede con l’applicazione su tutto il viso e collo, ad eccezione del contorno occhi e labbra.

La maschera deve aderire perfettamente alla pelle del viso e va poi asportata con acqua tiepida non appena il prodotto si secca. La preparazione può essere anche arricchita con oli vegetali o del miele per evitare un’eccessiva disidratazione della pelle.  Successivamente si procede con l’applicazione di un abbondante strato di crema, a scelta tra idratante, antirughe o emolliente.

Seguiteci nei prossimi post dove parleremo di altri interessanti rimedi che derivano dalla Natura.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che sostengono il tuo Ben-Essere e la tua Crescita Personale, puoi seguirci sulla pagina facebook inCrescita e aggiungerci su Facebook .

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Lascia un commento all’articolo qui sotto o tramite il form contatti .

Per ricevere aggiornamenti sulle nostre attività direttamente nella tua casella di posta elettronica, iscriviti alla newsletter di inCrescita, in fondo alla pagina trovi il form per l’iscrizione insieme ad una sorpresa. :-)

 

 

giulia_di_michele_editor_increscitaGiulia Di Michele

Editor inCrescita

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

4 thoughts on “L’argilla: cicatrizzante e antinfiammatorio naturale

  1. Per cortesia, vorrei sapere qual è il tipo di argilla più adatto al trattamento di ferite ed escoriazioni. Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *