argento colloidale liquido

L’ antibiotico naturale: le virtù dell’ argento colloidale

Sapevate che l’ argento colloidale può essere utilizzato come potente antibiotico e antinfiammatorio naturale?

Si tratta di un particolare argento, che deve il suo nome alla riduzione in parti finissime, ben conosciuto nell’antichità e ritornato in auge nella metà del secolo scorso.

L’utilizzo può essere sfruttato per combattere i più comuni disturbi, fino a neutralizzare batteri, funghi e virus con una potenza di molto superiore rispetto ai tradizionali antibiotici in uso oggi in medicina.

Gli usi di questa sostanza sono indicati in particolare per curare ferite, ustioni, eritemi e problemi della pelle, come micosi, funghi e verruche.

 

Come utilizzare l’argento colloidale

rimedi-naturali-gola

Normalmente ne viene fatto un uso esterno in piccole quantità direttamente sulla parte lesa o interessata. E’ frequente anche l’uso interno, sebbene l’ordinamento italiano in merito si sia espresso in maniera negativa. Tuttavia all’estero non è vietato l’uso interno ed è anzi ampiamente sfruttato.

Per uso interno viene assunto, in piccole dosi, per depurare l’organismo dai metalli pesanti e sostanze tossiche presenti nel nostro corpo.

Viene usato per laringiti e faringiti, di solito in formula spray, ma è altrettanto efficace per i problemi delle vie respiratorie come raffreddore, influenza, asma, bronchiti, riniti e allergie.

Funziona da potente antiodore anche prevenendone la comparsa e può essere applicato su zone come ascelle o piedi.

E’ indicato per la casa, per gli animali o la macchina in quanto agisce velocemente per distruggere i batteri e può essere utilizzato anche come potente disinfettante su superfici come sanitari, maniglie, rubinetti oltre che per le mani.

 

 Ma come agisce l’argento colloidale?

Le sue  particelle, passando attraverso il sangue, depurano e forniscono un’azione terapeutica. Il principio per cui l’argento colloidale è in grado di distruggere batteri, funghi e virus è nella sua proprietà di disabilitare l’enzima alla base del metabolismo dei batteri.  Per i microrganismi, pertanto, l’argento risulta tossico come i più potenti disinfettanti chimici.  Tuttavia per il corpo umano tale sostanza non risulta nociva, anzi, fornisce un potente strumento di depurazione.

Guarda in questo video il processo di distruzione di un batterio da parte dell’argento colloidale:

argento-colloidale-video

Controindicazioni

Per uso interno, come già specificato in precedenza, bisogna fare attenzione e sicuramente affidarsi ad un parere medico. Per l’uso esterno invece non sono evidenziate particolari controindicazioni, fermo restando un dosaggio limitato in piccole quantità. Ad un abuso di argento colloidale è infatti associata l’Argiria, effetto per cui la pelle tende ad assumere una colorazione bluastra.

 

Seguici nei prossimi post dove parleremo di altri interessanti rimedi che derivano dalla Natura.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che sostengono il tuo Ben-Essere e la tua Crescita Personale, puoi seguirci sulla pagina facebook inCrescita e aggiungerci su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Lascia un commento all’articolo qui sotto o tramite il form contatti .

Per ricevere aggiornamenti sulle nostre attività direttamente nella tua casella di posta elettronica, iscriviti alla newsletter di inCrescita, in fondo alla pagina trovi il form per l’iscrizione insieme ad una sorpresa.

 

 

giulia_di_michele_editor_increscitaGiulia Di Michele

Editor inCrescita

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *